Evento

26 GEN – Mindfulness e Alimentazione | con Brunch

26 Gennaio 2020
10:30 - 16:30

Spazio Uno | Via Tabacchi, 33 Torino

Relatore:
Annalisa Chelotti e Luca Capozza

26 GEN – Mindfulness e Alimentazione | con Brunch

LABORATORIO: MINDFULNESS E ALIMENTAZIONE

Come imparare a mangiare in modo consapevole per migliorare la nostra salute psicofisica

Hai mai avuto l’impressione che il cibo rappresenti molto di più di un semplice “oggetto” per colmare la fame?

Mangiare significa mantenere in vita il nostro corpo fisico, avere energia sufficiente per le nostre azioni quotidiane, nutrire profondamente le nostre cellule.

Ma bisogna imparare a percepire cosa ci fa bene e cosa invece ci intossica. Così come bisogna imparare il modo con cui mangiare.

Le pratiche di Mindfulness ci aiutano a rimanere presenti al nostro sentire e quindi a discernere meglio il cibo funzionale da quello inadatto a noi. Inoltre, attraverso la pratica del Mindful Eating, possiamo scoprire la differenza tra mangiare con gesti automatici, in fretta e pensando ad altro, piuttosto che in modo consapevole, presente e calmo. Ognuno di noi può fare esperienza di quanto sia nutriente il cibo se mangiato in consapevolezza: diventa cibo per il corpo fisico, per i nostri corpi sottili e per la nostra anima.

Il laboratorio ha carattere teorico-pratico e prevede momenti di esperienza diretta delle pratiche di Mindfulness applicate proprio all’atto del mangiare: sperimenteremo insieme la pratica del Mindful Eating con un brunch domenicale fuori dall’ordinario!

Qual è l’utilità del laboratorio di Mindfulness e Alimentazione?

  • riconoscere i meccanismi che ci legano al cibo e che ci fanno compiere scelte alimentari non salutari per noi;
  • migliorare la digestione e la salute di stomaco e intestino;
  • acquisire strumenti e pratiche utili a raggiungere un peso forma sano;
  • supportare e coadiuvare percorsi di guarigione da disordini alimentari, anoressia, bulimia;
  • coltivare la connessione con gli elementi che hanno dato origine al cibo e sentirci parte di un tutto più vasto.

Mindfulness e Alimentazione: a chi è rivolto questo laboratorio in particolare?

  • a tutti coloro che soffrono o hanno sofferto di sovrappeso o obesità e inseguono il peso forma provando una dieta dopo l’altra;
  • a chi soffre di disturbi digestivi, epatici o intestinali;
  • a chi sta facendo un percorso di guarigione da disturbi di anoressia o bulimia;
  • a chi ama il cibo buono e vuole potenziare le sensazioni di “godimento” nel mangiare;
  • a chi odia il cibo perché lo crede il problema centrale della vita, come un nemico da combattere;
  • a chi desidera sperimentare le pratiche di presenza consapevole per riconoscerne in prima persona i grandi benefici;
  • a chi lavora nel settore alimentare (cuochi, sommelier, ristoratori ecc.).

Come posso iscrivermi al laboratorio di Mindfulness e Alimentazione?

Domenica 26 Gennaio 2020 dalle 10.30 alle 16.30. Costo: 87,00 euro, comprensivo del brunch.

Il seminario si svolgerà c/o Spazio Uno | Torino in Via Tabacchi, 33

Per info: eventi@spazio-uno.it oppure 011 198 24 856

Il percorso è in collaborazione con Sentiero dell’Essere | Mindfulness e Movimento

 

___________________________________________

Annalisa Chelotti – Counselor e Terapeuta Olistica. Affascinata dalla meraviglia dell’essere umano, con le sue complessità e fragilità, da oltre dieci anni si dedica allo sviluppo della consapevolezza di sé attraverso la Mindfulness. Conduce percorsi individuali di Counseling per la crescita personale e la risoluzione di problematiche esistenziali, che si manifestano nella vita di ognuno. Tiene consulti per il riequilibrio psico-fisico attraverso la fitoterapia, il reiki e l’alimentazione. E’ socia fondatrice dell’Associazione Il Sentiero dell’Essere, attraverso la quale divulga la pratica della Mindfulness in gruppi e corsi di risveglio emozionale.

Luca Capozza – Docente teatrale, sta conseguendo il titolo professionale di Operatore Sociale d’Infanzia. Dopo aver lavorato sulla ricerca dei propri talenti, ha sviluppato la capacità di unire l’Arte e il Movimento con la consapevolezza di sé e la crescita personale, attraverso l’uso creativo di diverse tecniche artistiche. In modo naturale, fin da bambino, è entrato in contatto con il dialogo “invisibile” e questo gli ha permesso di accrescere la già innata sensibilità necessaria per lavorare con i gruppi (bambini, ragazzi e adulti). E’ socio fondatore dell’Associazione Il Sentiero dell’Essere, attraverso la quale tiene corsi e conferenze sul metodo Mindfulness&Movimento.