Evento

9 OTT – Conosci la Reflessologia Plantare? | Conferenza gratuita

9 Ottobre
20:30 - 23:00

Spazio Uno | Via Tabacchi, 33 Torino

Relatore:
Giuseppe Armellino

9 OTT – Conosci la Reflessologia Plantare? | Conferenza gratuita

Reflessologia Plantare… la Conosci?

“Sempre crescente in questi anni è l’interesse da parte dell’utenza verso le Discipline Naturali, alla ricerca di un Benessere Interiore“ – spiega Armellino Giuseppe – Reflessologo Plantare I.S.F.R.O.

“Una difficoltà che incontriamo come Reflessologi è il fare capire al pubblico, ai nostri clienti, il vero valore del servizio che viene offerto; infatti molte persone identificano e relegano il lavoro svolto alla sola digitopressione dei punti del piede, mirata al solo risolvere il problema per il quale si sono rivolti a noi.

Alcuni si recano in Studio considerando la Reflessologia come “l’ultima spiaggia” avendo provato di tutto ed essendo stati delusi o poco soddisfatti di quanto ottenuto.

E quando al termine del percorso si ottengono risultati positivi il cliente magari identifica l’operato del Reflessologo a quello paragonato ad andare da qualsiasi altro professionista della salute.

Ma la vera differenza è nel fatto che i trattamenti Reflessologici si svolgono considerando la PERSONA nella sua globalità, basandosi sul concetto dell’esistenza del profondo rapporto esistente tra la Mente, il Corpo, lo Spirito, forte del concetto Olistico, per cui quando capiti e usati nel modo appropriato, risultano molto differenti, possono aiutare molto di più del solo alleviare un dolore fisico.“

Storia della Reflessologia

La Reflessologia – tecnica non invasiva – ha origini antiche, sembra risalenti a circa 5000 anni addietro, praticata da Popoli di tutto il pianeta. Conosciuta in Africa, era praticata da tribù del Kenya; in Egitto presso la tomba di Akhmaor (2230 a.C. ), nei pressi di Saqqara è stato rinvenuta una pittura murale raffigurante un terapeuta che lavora chino sui piedi di un paziente, mentre in Oriente, è conosciuta e praticata in Cina, India, Pakistan.

Tale tecnica è stata utilizzata anche in America, presso alcune popolazioni Indiane, con una tradizione tramandata oralmente.

Consiste nella stimolazione di alcune zone reflesse ricche di terminazioni nervose, strettamente collegate ad organi e psiche della persona; non agendo solamente a livello fisico, ma ripristinando gli eventuali squilibri presenti. Il riflesso per definizione è un’azione involontaria ed automatica attuata dal sistema nervoso, che determina una risposta immediata e spontanea, dopo una stimolazione o un impulso che ha origine anche lontanamente.

La fase dell’indagine riveste un momento molto importante nella tecnica, in quanto permette di ottenere un quadro completo dello stato energetico della persona in esame.

In seguito al rinvenimento nelle zone reflesse del piede, il Reflessologo in un percorso personalizzato allenta le tensioni, ripristinando una corretta circolazione ed agendo sul Sistema nervoso, Endocrino, Linfatico e Immunitario; la Tecnica Reflessologica non agisce direttamente sull’organo colpito ma interviene per via reflessa tramite una fitta rete di terminazioni nervose presenti sulla cute.

Sia la ricerca che il trattamento si effettuano con il solo ausilio delle mani. L’azione esercitata, oltre a favorire una risoluzione sintomatica del dolore accusato, ha come scopo quello di riarmonizzare e riequilibrare l’organismo.

Mercoledì 9 Ottobre – Orario 20:30 – 23:00

Dove: Spazio Uno – Via Tabacchi, 33 (Torino)

Relatore: Giuseppe Armellino (Reflessologi ISFRO)

Per info e prenotazioni: 388-8484460